fbpx

La disposizione dei mobili nella cucina dipende dallo spazio disponibile, dalla forma della stanza, dalle esigenze personali, dalla posizione di elementi fissi come attacchi di luce, acqua e gas, oppure ancora, dalla posizione delle finestre.

Vi presentiamo le tre tipologie di cucina più diffuse, sperando di darvi qualche spunto di riflessione sull’eventuale tipologia che è adatta a voi:

  • In linea: spesso è una soluzione maggiormente adottata con cucine di forma rettangolare, con il lato minore di 150 cm, per una soluzione lineare di 240 mq che include l’intera parete grande. Preferire il frigo posizionato accanto alla porta;
  • A elle: consigliata in stanze rettangolari (ma non strette) o quadrate, sistemare la cucina lungo le pareti senza finestre per dare maggiore luce e il lavello può essere sistemato contro il muro più piccolo, perché se la zona lavaggio e la zona cottura sono disposte su lati diversi, il piano di lavoro risulta più ampio;
  • A isola: serve una stanza quadrata e grande, perché nonostante siano necessari 120×60 cm per realizzare un’isola, ma intorno ad esse servono almeno 90 cm per muoversi agevolmente.

Foto: Progettazione cucina presso appartamento di Cantiere “Empire” a Saviano.


Richiedi maggiori informazioni

Open chat
1
Ciao 👋,
hai bisogno di informazioni?
Se vuoi siamo qui per aiutarti 🤗
Powered by