fbpx

L’appartamento moderno si sgancia dall’idea di casa spaziosa e con tante camere (talvolta anche assortite male) per “ridursi” ad uno spazio più intimo e a misura d’uomo.
Ciò che in precedenza era ben distinto oggi assume una nuova forma nel living, uno spazio dove la convivialità viene vissuta a 360°, magari tra la nuova ricetta da sperimentare e il film da vedere sul divano davanti alla tv.
Ma se il living ci stesse stretto?
Magari acquistiamo una casa che prevede l’open space in partenza, ma col tempo ci rendiamo conto di aver bisogno di spazi definiti e ben strutturati.
La situazione si può modificare, talvolta anche in maniera originale ed evitando di fare troppi lavori in casa.
Una delle soluzioni meno scontate sarebbe quella di scegliere una parete in vetro come strumento di separazione, ciò permette alla stanza di avere due ambienti distinti ma al tempo stesso comunicanti e che possono entrambi godere l’uno della luminosità dell’altro.
Una soluzione meno invasiva e più soft sarebbe quella di creare distinzione grazie al colore diverso da dare alle pareti oppure tramite della carta da parati che può essere sistemata in modo tale da dare personalità ad ogni spazio, giocando con forme e cromie.
In fine, un’altra soluzione potrebbe essere la libreria da posizionare al centro tra zona cucina e zona soggiorno, anziché sistemarla contro la parete.
Grazie a queste soluzioni, ci si può sentire insieme mentre si fanno cose diverse, avere ambienti comunicanti, ma al contempo riservati.

Foto: Porta di vetro scorrevole, che separa la cucina dal soggiorno, presso il cantiere di Etoile a San Vitaliano, brand Bertolotto.


Richiedi maggiori informazioni

Open chat
1
Ciao 👋,
hai bisogno di informazioni?
Se vuoi siamo qui per aiutarti 🤗
Powered by