fbpx

In Italia sono in aumento gli incidenti causati da perdite di gas, spesso le cause sono da riscontrarsi negli impianti obsoleti, scarsa manutenzione o semplice distrazione.

Ecco alcuni preziosi consigli per evitare questo rischio:

1.La manutenzione: per garantire la completa sicurezza , gli apparecchi a gas devono essere sottoposti a regolare manutenzione. Precisamente, le caldaie vanno revisionate ogni anno, in genere prima dell’inizio del periodo di riscaldamento, e ciclicamente vanno controllati anche i fumi di distribuzione;

2.Le buone abitudini:

a) chiudere la valvola del contatore o quella di ingresso della tubazione di alimentazione del gas oppure quella della bombola, quando non si utilizzano gli apparecchi

b) non lasciare cibi in cottura sul fuoco senza la supervisione di qualcuno

c) evitare di riempire troppo le pentole, la fuoriuscita di liquidi in ebollizione può causare lo spegnimento della fiamma e originare gravi incidenti

d) i rilevatori di gas non sono obbligatori, ma il loro eventuale impiego può contribuire alla sicurezza degli ambienti

Cosa fare in caso di fuga di gas?

Se si tratta di una piccola perdita dall’impianto utilizzato, basta chiudere la valvola e contattare l’installatore, se invece  si tratta di una perdita di maggiore entità, chiudere ogni valvola e rubinetto e chiedere l’intervento dei vigili del fuoco.

Ultimo, ma non meno importante, se entrando in casa avvertire un lieve odore di gas e sospettate una perdita, non accendete la luce, ma bensì assicuratevi prima che le valvole siano ben chiuse, magari aiutandovi con una piccola torcia o con la luce dello smartphone.


Richiedi maggiori informazioni

Open chat
1
Ciao 👋,
hai bisogno di informazioni?
Se vuoi siamo qui per aiutarti 🤗
Powered by